Armoniosi Silenzi – Monia Pin

Armoniosi Silenzi, edito da Publimedia,  è la nuova raccolta di poesie inedite, di Monia Pin, che ho letto con piacere in un caldo pomeriggio estivo.

Chi ci segue ricorderà il nome dell’autrice, di cui abbiamo parlato pochi mesi fa, riguardo a “Quando vedrai l’Aurora del quale ci aveva colpito la delicatezza nel raccontare il succedersi delle stagioni e le meraviglie della Natura; allo stesso modo Armoniosi Silenzi si contraddistingue per la sensibilità che trasmette leggendo ogni poesia che lo compone.

In questa nuova raccolta ritroviamo elementi e temi cari a Monia Pin, come la Natura, i paesaggi che cambiano con lo scorrere delle stagioni, i colori e i profumi dei fiori. Molte sono, inoltre, le metafore e le similitudine che paragonano l’Ars Poetica alla Natura e a ciò che la rende unica, come ogni verso è in grado di rendere unica una Poesia. Infatti ho apprezzato molto i componimenti dedicati a quest’ultima e a tutto quello che la riguarda, come “L’Ispirazione di un istante“, in cui le parole si librano nell’aria spinte dal profumo dei fiori ad inseguire appunto l’Ispirazione da cui nasce la Poesia o, ancora, “Il Tesoro della Notte” che vede fondersi, come se danzassero, Lettere e Aurora, Virgole e Crepuscolo, Versi e Alba, mentre i  “poemi borbottano tra le increspature del mare“, poi la Notte cede il passo al Giorno, mentre un raggio di Sole ne rivela la trama. Sembra una danza infinita che riprende ogni sera fino al mattino. Chissà se coincide con il momento preferito dall’autrice per dar vita ai propri versi.

Altro tema ricorrente in Armoniosi Silenzi è la Spiritualità  che è il filo conduttore della raccolta e che rafforza la propria presenza in componimenti come “Il Giardino della Vita“, in cui Monia Pin esorta il lettore a fermarsi a pensare a quanto sia importante imparare a gioire anche dei più piccoli doni dell’Universo, sentendoci così parte di esso, perché allo stesso tempo l’Universo è dentro di noi.

Facendosi trasportare dall’autrice in questo nuovo viaggio ciò che non ci abbandona mai sono Speranza e Ottimismo per un futuro nuovo e migliore, anche partendo da un presente malinconico e, soprattutto, è viva l’idea di una Poesia salvifica che ha il potere di farci passare dall’Inverno alla Primavera della nostra vita e dalle tenebre alla luce.

Grazie a Monia Pin per questa ventata di emozioni.

Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *