“Una piccola impresa meridionale” per una grande serata!

 

Amo il teatro, sono catturata dal suo odore, dai suoi colori caldi e dall’atmosfera che ti circonda. Da piccola volevo fare l’attrice di teatro, non di cinema : mi piaceva proprio l’idea di recitare davanti alla gente e di respirare tutta la storia che c’è al suo interno. O dovrebbe esserci, visto che a Carrara, ormai, non ne abbiamo più uno e gli attori sono costretti a recitare in un cinema. Ma sorvoliamo.
Ogni anno io e le mie amiche prenotiamo ad ottobre quasi tutti i biglietti della stagione teatrale. Quest’anno mi sono aggiunta in coda, dato che ero in Irlanda, e, lasciando fare agli altri, era rimasto escluso lo spettacolo di Rocco Papaleo, “Una piccola impresa meridionale”. Fortunatamente, sono tornata in tempo per aggiungerlo. Mai decisione fu più azzeccata! Se state leggendo l’articolo oggi, 2 Aprile 2014, e questa sera volete godervi lo spettacolo, correte a comprare il biglietto, sempre che ne sia rimasto qualcuno!
“Una piccola impresa meridionale” è un concentrato di ottima musica, energia e bravura. Rocco Papaleo è un fenomeno non solo sul grande schermo, ma anche dal vivo (cosa non scontata!) e, inoltre, qui ha due valori aggiunti: una grande band-i bravissimi musicisti sono attori a tutti gli effetti – e il pubblico! Sì, perché tu spettatore sei coinvolto attivamente, non aggiungerò come, per non rovinare la sorpresa!Dico solo che per la prima volta ho visto i Carraresi, di solito freddi e annoiati, attivi e divertiti!
Grazie a Rocco Papaleo e alla sua band la stagione teatrale si conclude alla grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *