Pulviscolo

Il treno scorre ritmico sui binari,
gli altri passeggeri sembrano non farci caso.
Qualcosa di diverso è mutato in me, come in un’epifania
ho l’impressione di aver appena varcato un passaggio.
Dentro e fuori sono diverso,
ma nessuno sembra farci caso. 
Guardo fuori dal finestrino, case, campi, pali della luce, persone,
tutti al proprio posto come se si fossero accordati per un ballo.
Viaggiare è come vivere,
ma nessuno sembra farci caso
Il viaggio ci cambia e più che mai ho portato avanti la mia mutazione
diventando qualcosa di diverso e di nuovo ma non per forza migliore.
Viaggiare è vivere
e nessuno ci fa caso.
Dalla tenda blu a macchie e trasudante esperienza, passa un raggio di luce;
vedo un microscopico pulviscolo che vola disorientato cercando l’uscita.
Apro il finestrino, deve esser libero!
ma nessuno sembra ancora farci caso.

 

Yogurt Blues

13 comments for “Pulviscolo

  1. Michele F.
    2 Febbraio 2017 at 18:23

    Semplice ma che trascina il lettore nel suo mondo

    Bravo Yogurt!

  2. Chiara
    30 Gennaio 2017 at 12:40

    Bellissima, il mio voto qui

  3. salvo
    28 Gennaio 2017 at 20:21

    bravo yogurt! Il mio voto è per te

  4. Anna
    28 Gennaio 2017 at 19:25

    In assoluto la migliore. Bella anche “Amore come ali” ma siccome è
    totalmente fuori tema questa è l’unica che può vincere.

  5. Ornella
    26 Gennaio 2017 at 0:22

    non banale come le altre. Bella!

  6. giusy
    22 Gennaio 2017 at 20:26

    Bellissima. Il mio voto qui

  7. Micky x
    21 Gennaio 2017 at 23:13

    La più bella… Ma nessuno sembra farci caso

  8. Emanuele
    21 Gennaio 2017 at 20:25

    Di gran lunga la migliore tra la poesie

  9. Maurina
    20 Gennaio 2017 at 18:02

    Beeeelllaaaaaa
    dajeee

  10. Augusto
    20 Gennaio 2017 at 18:02

    Poesia molto moderna, senza linguaggio aulico, forbito. Senza metrica ma ormai la poesia è questa, forse la grande libertà che consente la rende ancor più difficile. Non è un mero esercizio tecnico, bisogna creare l’atmosfera. E questa, tra tutte, è l’unica che, a mio avviso, riesce a isolare un frammento di vita – un frammento di polvere, per l’esattezza – e a farci entrare nell’atmosfera del momento descritto. Quasi quasi mi sento in colpa per non essermi preoccupato di tutti quei pulviscoli che osservo ogni giorno!

    Molto carina, la voglio premiare

  11. Fabio
    20 Gennaio 2017 at 17:52

    Bellissima. null’altro

  12. Luca
    20 Gennaio 2017 at 16:40

    questa qui mi piace.

  13. Emiliano
    19 Gennaio 2017 at 8:57

    deve vincere questa!
    è la migliore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *