Il Viaggio – I Vincitori

Dopo mesi intensi e ricchi di soddisfazioni, è finalmente arrivato il momento di decretare i vincitori del concorso “Il Viaggio“. Per la prima volta in tre anni, abbiamo dato spazio ad una forma d’arte di cui, in genere ci occupiamo poco: la poesia.  Siamo state davvero felici nel vedere il successo che questa novità ha riscosso, perché abbiamo avuto la conferma…

Qui

Sparge treni in partenza, la vita nelle anse dove la corrente rifiata e la noia si desta. Guardo loro e guardo il mondo così semplice dar adito al rimpianto salgo adesso o qui resto. Finestrini da appannare con sospiri; occhi accesi per riflessi: i nostri intenti ma il té finisce: qui si resta, sempre. Sotto il tavolo le chimere briciole,…

Il viaggio della vergogna

Ogni percorso è una scoperta, un viaggio. Ogni cambiamento di direzione può solo accrescere le nostre conoscenze, il nostro sapere. Mia moglie non era d’accordo, almeno per quanto riguardava la sua persona. “Hai sbagliato strada!” Lo disse così, come se non conoscessi a memoria il suo corpo, come se non sapesse più leggere la bussola delle mie voglie. Avevo risalito…

Il terrorista

  Il giorno in cui mi portarono via, ero certo che non avrei mai più rivisto il sorriso di Elisa. Quella mattina all’aeroporto di Roma stavo aggrappato a lei che correva da una parte all’altra, schivando centinaia di valige e sbattendo contro viaggiatori che partivano e arrivavano da ogni parte del mondo. I suoi genitori la richiamavano alzando la voce,…

Confini

Dopo un lungo viaggio giunto al tuo confine trovai un muro di mattoni tentai di varcarlo ma venni respinto e rimasi fuori privo del visto d’ingresso per il tuo cuore restai profugo del nostro amore Lorenzo Tonarelli

Salire

Un tuffo nel cielo, battito d’ali verso est. Dove la terra partorisce la luce, è lì che germogliano le prime speranze, su timidi fasci di aurora, a placare la sete degli occhi, per dare ai colori dimora.   “Mi sento salire”. Viaggio, fino alle nuvole bianche, soffici barche in un etereo mare, spume chiare di una corrente senza sale. Fra…

Portami via

Finalmente sono a casa, infreddolito, un po’ bagnato, con le scarpe piene di fango. Mi aspetta la mia famiglia davanti al camino caldo. Finalmente sono di ritorno. Il mio viaggio cominciò per necessità, non per gioco, uno sguardo fuori dalla finestra e la voglia di scoprire altri luoghi, la speranza di conoscere sempre di più e di vivere nuove esperienze….

Il Viaggio

Dal treno osservo gli alberi rinsecchiti protesi verso l’alto rivestiti solo di trasparente nebbia quella che mi consente di vedere “oltre” ed io viaggio un biglietto pagante per occupare un posto -di ritorno- quello al di fuori del finestrino è gratis e tu tu viaggi con me a te diversamente il biglietto pagante non serve fisicamente non occupi alcun posto…

Odissea mattutina

Salve oscurità ti saluto come una vecchia amica: guarda la tua valle, la valle del silenzio, che si sveglia ronzando, come un enorme alveare. Il sonno si spezza e la gente fluisce in una corrente di sangue verso il proprio triste destino. Mentre si dirige verso il suo infernale lavoro osserva la nube bianca fluire al contrario, come un banco…

Il Viaggio

  Un magico paesaggio scorre veloce e come d’incanto nel presente riaffiorano cari ricordi di un tempo passato sensazioni delicate che si alternano a grandi emozioni Molto ho provato e provo in ogni mio viaggio un dolce sentire , un appagante osservare un sereno ascoltare , un piacevole accarezzare con lo sguardo la natura , che mi saluta passando e…

Viaggio

Chissà com’era l’aria intorno a te, chissà se le note della notte, il frigo che ronzava, i rumori della casa, il passare di una vita, lontana nella strada, hanno, per un attimo, interrotto il tuo incantesimo. Chissà se per un attimo, le lancette dell’orologio, lo sguardo al calendario, i disegni dei tuoi bambini, in disordine sulla credenza, ti hanno richiamato…

L’Amore sono Ali

  L’ Amore sono Ali, Ali senza corpo, senza peccato Ali che sbattono in mancanza di vento Ali che si lasciano trasportare da una brezza leggera che piano le culla, le coccola, se fa viaggiare lontano senza fatica L’ Amore sono Ali che non pensano volano, vivono, respirano sono elettriche, illuminano non hanno meta ma vanno anche in capo al…

Second class to Marrakech

  Fischia e sferraglia questo verme sinuoso che si fa strada tra le terre magrebine, solca distese arroventate dal sole con il suo carico di variegata umanità. Stretti e premuti l’un l’altro, il vivo contatto con un popolo in una carrozza stipata all’inverosimile. Tanta densità sembra canzonarmi mentre premuto contro il vetro vedo terre infinite, dolci vallate e greggi mansueti…

Stelle della mia terra

Nel cielo stanotte rivivono sciami di desideri sfumati in latitudine di giorni lontani   in parallelo esaltano un punto fermo in memoria che mi reclama al cuore dei luoghi vissuti   a passi ideali rivivo il verde crinale per scollinare dai moti adeguati alla lunga distanza   e finalmente rincaso in pianura, nel lieve planare dell’orizzonte, alla culla di ulivi…

TRI-CICLI MALINCONICI

‏Armoniosamente contrastante si cela nel continuo movimento dei suoi cicli malinconici. A lei piace viaggiare! Si trasporta su taciti sospiri teatrali… usurati dai suoi sogni. SEBINA PINTALDI

Memorie d’una giornata

I Era mattina presto e il sole non era ancora sorto. Stavo in piedi smaltendo la sbronza della sera precedente alla fermata dell’autobus nella fase finale della notte. Faceva un freddo cane e nel mio eskimo logoro stavo letteralmente congelando; avevo solo mezza bottiglia di whiskey per scaldarmi. Dopo una ventina di minuti buoni ho visto il pullman arrivare in…

Il viaggio di Venjia

A far capire a Venja che il tempo passava erano le caramelle. Diventava sempre più facile scartarle, ed era così contenta quando lo faceva velocemente che dimenticava la difficoltà: aveva perduto tre dita nello scoppio di una granata. Era giunta da poco in Italia. Il viaggio lo aveva fatto con il padre, due zii e un loro amico: ricordava bene…

Pulviscolo

Il treno scorre ritmico sui binari, gli altri passeggeri sembrano non farci caso. Qualcosa di diverso è mutato in me, come in un’epifania ho l’impressione di aver appena varcato un passaggio. Dentro e fuori sono diverso, ma nessuno sembra farci caso.  Guardo fuori dal finestrino, case, campi, pali della luce, persone, tutti al proprio posto come se si fossero accordati…

Concorso Letterario : Il Viaggio

SI COMUNICA CHE, A GRANDE RICHIESTA, IL TERMINE DEL CONCORSO È PROROGATO AL 31 GENNAIO 2017 E LA VOTAZIONE CONTINUERÀ FINO AL 28 FEBBRAIO 2017! Chi ci segue fin dalla nascita di “In Punta di Penna” sa che questo è il periodo del nostro concorso letterario! Quindi eccoci qui a spiegarne di nuovo il regolamento, con alcune novità che, siamo sicure, gradirete!…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: