Quest’anno ti ha detto male – Pulsatilla

Chi 20151214_153923ha detto che solo i bambini ( e le blogger di In Punta di Penna ) scrivono le letterine a Babbo Natale? Ma soprattutto, chi ha detto che Babbo Natale riceve solo lettere dolci come lo zucchero, piene di buoni sentimenti e di richieste di doni?

“Quest’anno ti ha detto male – Lettere a Babbo Natale cestinate da lui medesimo e casualmente ritrovate” di Pulsatilla vi aprirà finalmente gli occhi, rivelandovi la verità! Il nostro simpatico Babbo Natale,infatti, si riserva il diritto di gettare via le lettere “scomode”, quelle in cui non si osanna il Natale o la sua figura pacioccosa. Ebbene sì! Persino lui non ha voglia di sorbirsi il pranzo natalizio da mamma e papà, con mille parenti appresso e quindi cosa fa? Cestina la lettera con l’invito della mamma! E che dire di Isa, la stalker che gli invia persino selfie provocanti? Anche lei è finita nel dimenticatoio ( ma scommetto che una sbirciatina ogni tanto torni a dargliela!). E poi avete mai pensato a quanta pubblicità potrà mai ricevere quest’uomo? Ovviamente molte riguardano rimedi miracolosi per perdere peso, ma non mancano richieste di collaborazione da parte di marchi molto famosi ( vi dico solo le iniziali : C. C.)!

Insomma, Babbo Natale  ha decisamente il suo bel da fare non solo il 24 Dicembre! Deve addirittura recuperare una renna da un anonimo rapitore e rispondere alle accuse di u20151214_154253n comitato studentesco che lo etichetta come sfruttatore di renne oltre che condannarlo per l’uso di pellami e pellicce (sinceramente, anch’io spero che ormai si sia dato al pelo sintetico, possibilmente non made in China!)!  

Ma la decisione di cestinare queste lettere è  colpa della nostra società, così incasinata e frustrata. O meglio, della società del 2008 (anno di pubblicazione del libro), che non è poi molto diversa da quella di oggi. Anzi, vi stupiranno alcune lettere davvero pun20151214_160431genti che prendono di mira la classe politica ( cambiano i nomi, ma la sostanza è sempre quella!), gli arrivisti, gli imbroglioni e … tutti noi!

Un libro dissacrante, ma molto divertente, da leggere tutto di filato oppure saltabeccando qua e là (come la stessa Pulsatilla ci spiega nella prefazione)!

Potrebbe essere un regalo perfetto per un amico che ha un esagerato spirito natalizio, con l’intento di ridimensionarlo un po’ oppure per chi proprio il Natale non lo digerisce
e ha bisogno di ridere un po’ del buffo signore “mangia-biscotti-sotto-l’albero”!

Buona unconventional lettura!

Roberta

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *